Il pastore tedesco è stato trovato senza vita nel giardino di casa. La onlus Animalisti Italiani: “Salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato. Presenteremo denuncia”

Ha scavato tra le macerie, salvando vite durante il terremoto che ha colpito il Centro Italia. Ma ora Kaos, il cane eroe di Amatrice, Norcia e Campotosto, è morto avvelenato. A rivelarlo, con una nota, è Rinaldo Sidoli, responsabile della comunicazione della onlus Animalisti Italiani: “Kaos salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato. Presenteremo una denuncia. Chiederemo inoltre al Governo una legge che che vieti la vendita ed il commercio di veleni e fitofarmaci, se non con ricetta che renda rintracciabile chi li compra”.

Il ricordo dell’istruttore: “Hai lavorato giorno e notte”

A ricordare Kos, anche il suo istruttore Fabiano Ettorre che, su Facebook, scrive: “Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina, continua il tuo lavoro lassù continua a cercare dispersi, a salvare vite umane”. E racconta: “Kaos ne abbiamo viste tante … aiutati tanti e tanti non ci siamo riusciti… hai lavorato giorno e notte, quando è servito non ti sei mai risparmiato .. sei stato un amico fedele abbiamo condiviso e diviso casa.. divano .. tutto ..”.

 

Powered by WPeMatico