Sviluppare un protocollo di intesa con i comuni colpiti dal Terremoto “finalizzato alla realizzazione di un fondo di garanzia che potra’ essere alimentato con risorse pubbliche, private e fundraising e che offrira’ la possibilita’ di finanziare anche tutte le imprese che non avrebbero possibilita’ di accesso al microcredito“. E’ la proposta emersa oggi, nel corso di un incontro tra l’Ente nazionale per il Microcredito, Confcommercio Rieti e i sindaci dei 15 comuni reatini inseriti dal Governo nell’area del cosiddetto cratere sismico. L’incontro era finalizzato al rilancio dello sviluppo economico dell’area attraverso le attivita’ di microcredito, microfinanza e allo sviluppo del progetto selfiemployment. “L’Ente nazionale per il Microcredito – ha detto a margine dell’incontro il suo presidente, Mario Baccini –, insieme alle associazioni di categoria e in particolare a Confcommercio Rieti, deve essere un punto di riferimento per l’economia e la finanza sociale del territorio per promuovere lo sviluppo soprattutto delle aree terremotate”.

Sviluppare un protocollo di intesa con i comuni colpiti dal Terremoto “finalizzato alla realizzazione di un fondo di garanzia che potra’ essere alimentato con risorse pubbliche, private e fundraising e che offrira’ la possibilita’ di finanziare anche tutte le imprese che non avrebbero possibilita’ di accesso al microcredito“. E’ la proposta emersa, nel corso di un incontro tra l’Ente nazionale per il Microcredito, Confcommercio Rieti e i sindaci dei 15 comuni reatini inseriti dal Governo nell’area del cosiddetto cratere sismico.

PUBBLICITA’

PROGETTO ALBATROS SAFETY

www.progettoalbatros.net – Software per la valutazione dei rischi per la sicurezza sui luoghi di lavoro, nei cantieri e per la formazione dei lavoratori semplice e completo

Powered by WPeMatico