I cantieri per le casette crescono: ora sono 40 su 68 aree per 1.389 strutture. In settimana sono stati approvati due progetti esecutivi. Uno a Pioraco (area Laila), per 34 Strutture abitative d’emergenza a un milione e 206mila euro. L’altro a Treia nell’area di villa Lazzarini per 8 Sae e 351.497,65 euro. Gare aggiudicate a Nocria (Castelsantangelo) dove troveranno spazio 12 Sae e a Vallanza di Ussita (68 Sae).

Nel frattempo oggi il governatore Luca Ceriscioli ha incontrato il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci, che nel territorio comunale ospita il quartier generale del consorzio Arcale, che si occupa proprio alla costruzione delle casette. La riunione è stata occasione per fare il punto oltre che sulle Sae anche sulla rimozione delle macerie e sulla delocalizzazione delle attività produttive.

Per il momento a Pieve Torina su circa 10mila tonnellate di macerie sono state rimosse 5.173 tonnellate, prevalentemente dal centro storico: scuola elementare, scuola materna, vie Angelini, Battistini, Roma, Valnerina. Già programmata la rimozione delle macerie della ex scuola e in località Antio e località Le Piane. Anche per le attività produttive si va avanti: la gara per le opere di urbanizzazione che ospiterà i moduli è stata aggiudicata.

Da contratto il termine lavori è previsto per il fine agosto. Si tratta di 34 moduli per 12 attività per un costo complessivo di 486mila euro (275mila euro il costo dei moduli e per le opere di urbanizzazione di 209mila euro). In merito alle Sae i lavori sono partiti per tutte e 5 le aree dove verranno posizionate le casette.

Il numero complessivo è di 208 Sale destinate a 658 persone che per la maggior parte dovrebbero essere consegnate entro agosto (Fonte)

PUBBLICITA’

PROGETTO ALBATROS SAFETY

www.progettoalbatros.net – Software per la valutazione dei rischi per la sicurezza sui luoghi di lavoro, nei cantieri e per la formazione dei lavoratori semplice e completo

Powered by WPeMatico