In arrivo il vino sintetico, realizzato senza uva: una start-up di San Francisco,Ava Winery, formata da due chimici realizza vino sintetico partendo dall’ acqua.

La trasformazione di acqua in vino che ricorda molto quella di un famoso miracolo nel Vangelo è diventata realtà. Ma stavolta non si tratta di un miracolo, bensì di reazioni chimiche che, partendo dall’ acqua, con l’aggiunta di additivi chimici ed alimentari, sono in grado di generare vino sintetico senza nemmeno l’ombra dell’ uva.

A fare tale scoperta sono stati Due enologi di San Francisco, Mardonn Chua e Alec Lee,   che hanno rivelato al DalyMail  lo spunto che li ha portati ad avere tale idea e successivamente alla scoperta.
I due chimici dopo avere visto la bottiglia di un pregiato e costosissimo Chardonnay in un’enoteca in California, si sono resi conto che non avrebbero mai potuto permettersela. E così si sono chiesti se ci fosse un modo per creare un vino pregiato a portata di tutte le tasche. Essendo chimici ovviamente hanno cercato la risposta nella chimica.

Powered by WPeMatico